RICHIESTA DI RESIDENZA DA ALTRO COMUNE

Principali utenti: cittadini.
Principali Normative di riferimento: L. 1228/1954 - D.P.R. N. 223/1989 - D.P.R. N. 575/1994 - D.P.R. N. 610/1996 - D.L.vo N. 286/1998 - D.P.R. N. 394/1999,  D.L. 9/2/2012 convertito in Legge il 4/4/2012 n. 35
Descrizione del servizio: l’iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente è richiesta da tutti i cittadini italiani o stranieri che trasferiscono la propria residenza nel Comune di Codroipo da altro Comune o dall’estero.
La dichiarazione può essere resa all’Ufficiale d’Anagrafe dal cittadino interessato o, se si sposta una famiglia, da qualsiasi componente maggiorenne munito di documento di riconoscimento valido, entro 20 giorni dall’avvenuto trasferimento. I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche non solo attraverso l’apposito sportello comunale, ma altresì per raccomandata, per fax e per via telematica. Quest'ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:

a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;

b) che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;

c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;

d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
La decorrenza del cambio di residenza sarà comunque quella del giorno in cui il cittadino ha presentato l’istanza ed è indicata sul foglio di ricevuta.
Non è obbligato a presentarsi personalmente all’Ufficio Anagrafe il cittadino che da altro Comune entra a far parte di una "convivenza anagrafica" (Casa di Riposo, Caserma, ...) in quanto è compito del responsabile della convivenza comunicare tutte le variazioni che intervengono all’interno di tale struttura.

In applicazione della nuova normativa, i cittadini che cambiano residenza ottengono l’aggiornamento di tale dato sulla patente di guida e sulla carta di circolazione dei veicoli (auto, moto, ciclomotori,...) a loro intestati, compilando un modulo contenente i relativi dati, che viene successivamente trasmesso dal Comune alla Direzione Generale della Motorizzazione Civile.
A partire dal 01.10.2020, ai sensi dell’art. 49, comma 5-ter, lett. h), della L. 120/2020 di modifica dell'art. 94 del Codice della Strada, viene disposto solo l'aggiornamento della residenza dell'Archivio Nazionale dei Veicoli ed eliminato l’invio del tagliando adesivo da parte della Motorizzazione, ad esclusione dei tagliandi adesivi relativi ai ciclomotori 50 cc. Qualora ne avesse la necessità, il cittadino potrà scaricare la relativa documentazione dal sito www.ilportaledellautomobilista.it .

Il cambio di residenza deve essere denunciato anche al Consorzio A&T 2000 o all'Ufficio Tributi, ai fini dell’applicazione della T.I.A. (Tariffa Igiene Ambientale) e all'Ufficio Tributi del Comune ai fini della regolarizzazione dell'I.C.I./IMU.
Eventuali requisiti richiesti: avere la dimora abituale nel Comune. Inoltre, per i cittadini comunitari, essere in possesso dell'attestato di regolare soggiorno o dei documenti riportati in calce a questa pagina.
Documenti da presentare: vedi modelli a fondo pagina.
Eventuali Termini per la presentazione: 20 giorni dal trasferimento di residenza.
Tempi per l’erogazione: 2 giorni lavorativi dalla data di arrivo al Comune della richiesta.

nuovo modello per cambio di residenza in vigore dal 9 maggio 2012

AVVISO PER I NUOVI RESIDENTI