Città di Codroipo

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




CARTA D'IDENTITA'

Principali utenti: cittadini.
Principali Normative di riferimento: testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (R.D. 18.06.1931, n. 773 e successive modificazioni e aggiunte). L. 21.11.1967 n. 1185 "Norme sui passaporti"
Descrizione del servizio: viene rilasciata a tutti i cittadini italiani e stranieri  ed ha validità decennale  per i maggiorenni. Per i minori di anni 3 la validità è di 3 anni. Per i minori da 3 a 18 anni la validità è di 5 anni.                                                  (Si informa inoltre che a partire dal 26 giugno 2012, i minori che viaggiano devono avere ciascuno il proprio documento di viaggio individuale e non possono pertanto essere iscritti sul passaporto dei genitori)
La carta d’identità è valida per l’espatrio nei paesi della U.E. e in quelli con i quali vigono particolari accordi internazionali.
Ai cittadini stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno viene rilasciata non valida per l’espatrio.
Si richiede personalmente allo sportello dell’Ufficio Anagrafe esibendo la carta d’identità scaduta o altro documento di riconoscimento valido.
In mancanza di questo, l’identità del richiedente deve essere certificata da due testimoni maggiorenni muniti di documento valido.
Il rinnovo può avvenire 180 giorni prima della scadenza.
Lo stato civile non viene più indicato salvo specifica richiesta dell’interessato.

Eventuali requisiti richiesti:

  • avere la residenza (o il domicilio nel Comune, previo nullaosta del Comune di residenza),
  • essere iscritti A.I.R.E.

Documenti da presentare: per rilascio o rinnovo:

a cittadino italiano e comunitario maggiorenne:

  • 3 fototessera identiche e recenti come da nuova normativa (vedi istruzioni dettagliate in questi files: regole per le foto1, regole per le foto2, regole per le foto3,
  • documento di riconoscimento valido, o carta d’identità scaduta, o 2 testimoni maggiorenni muniti di documento di riconoscimento valido.

a cittadino italiano con figli minori e per i minorenni: 

  • 3 fototessera identiche e recenti come da nuova normativa (vedi istruzioni dettagliate in questi files: regole per le foto1, regole per le foto2, regole per le foto3,
  • dichiarazione di avere l’assenso del coniuge/genitori (qualora non si presentino allo sportello entrambi) o del convivente su modello prestampato: scarica allegato, o esibire il nulla osta del Giudice Tutelare.

In caso di genitori separati o divorziati è necessario l’assenso dell’altro genitore o copia della sentenza di divorzio o separazione da cui risulti l’assenso all’espatrio.
In mancanza di quanto sopra esibire il N.O. del Giudice Tutelare.

a cittadino italiano interdetto o inabilitato: 

a cittadino straniero: 

In caso di furto o smarrimento di carta di identità valida per ottenere il duplicato bisogna presentare la denuncia fatta ai Carabinieri o all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Servizio a domicilio 

Per le persone impossibilitate per motivi fisici a presentarsi presso l'Ufficio Anagrafe è possibile chiedere il rilascio o rinnovo della carta d’identità presentando la documentazione richiesta tramite terzi.
La consegna avviene a mezzo Messo Comunale presso l’abitazione dell’interessato o nel luogo di degenza.
Costo del servizio: 5.42 euro.

Con l'entrata in vigore del D.L. 112 del 18 Giugno 2008 relativo alle "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria", a decorrere dal 26 Giugno 2008 è stata prorogata la validità della carta d'identità da cinque a dieci anni.

Con l’entrata in vigore del D.L. n. 5 del 09/02/2012, art. 7, i documenti di identità rilasciati a partire dal 10/02/2012 avranno scadenza corrispondente al giorno ed al mese di nascita del titolare,  immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo.

Chi invece, è in possesso di carta d'identità rilasciata dal 26 Giugno 2003, potrà avere la proroga della validità per altri 5 anni presentando il documento all'Ufficio Anagrafe anche tramite persona delegata.

Non si assicura però che detta proroga, apposta con timbro sulla Carta d’Identità, sia accettata dai funzionari della frontiera, in quanto abbiamo notizia che in qualche Stato si sono verificati dei problemi per l’ingresso, nonostante i relativi Paesi avessero formalmente comunicato al Ministero degli Affari Esteri, che la Carta d’identità era documento valido per l’ingresso nel proprio territorio.

Pertanto, nel dubbio, si consiglia di rifare la Carta d’identità ex novo quando si prevede di andare all’Estero.